Post più vecchio Post più recente

Bersani taglia le ali ai cacciabombardieri?

Intervistato dal Tg2, Pierluigi Bersani ha dichiarato di voler rivedere la spesa per l'acquisto degli F-35, perchè la sua priorità è il lavoro e non i caccia. Nichi Vendola ha subito apprezzato, perchè le ali da tagliare sono quelle dei cacciabombardieri. Quando il PD fa una dichiarazione di sinistra, Sel segna un punto.

Bersani fece la sua proposta già nel confronto televisivo con Renzi, il quale gli rispose dandogli del demagogo. Non tutti infatti sono d'accordo. Il generale Tricarico difende l'acquisto degli F-35, e sostiene che hanno pure un ritorno economico di 13,5 miliardi per l'Italia. Sui costi complessivi si può leggere questo articolo del Post, scritto per dimostrare che la spesa nel suo insieme non equivale agli introiti dell'Imu. Altri invece non credono alla svolta del segretario del PD. 

Non ci crede lo storico pacifista Flavio Lotti, che scrive dal canto suo tutta la verità su Bersani e gli F-35. Dove denuncia l'approvazione parlamentare, con i voti del PD, del finanziamento di altri 500 milioni per la missione in Afghanistan e l'autorizzazione all'ingresso dell'Italia nella guerra in Mali, a fianco della Francia. Massimo D'Alema ritiene non sia una guerra coloniale. A suo tempo sosteneva che la guerra del golfo non era una guerra per il petrolio. Non ho la fonte, ricordo lo disse in un talk-show. 

La critica di Flavio Lotti è a sua volta criticata da un'altra storica pacifista, oggi vicina a Sel: Chiara Ingrao, che vede nelle parole di Lotti, la campagna elettorale del candidato di Ingroia invece del giusto riconoscimento di un risultato concreto, del passo avanti compiuto dal PD. 

Ma tra passi avanti e passi indietro, a che punto si trova il PD? Ad esempio, come si pone rispetto alle questioni sollevate da Barbara Spinelli sulla guerra in Africa a cui l'Europa si avvia a partecipare bendata? Che bilancio fa il PD di un quindicennio di guerre umanitarie e contro il terrorismo? L'impressione è che i passi avanti o indietro avvengano brancolando nel buio e che al di là delle mosse elettorali questi argomenti siano semplicemente fuori dall'agenda politica di chi si candida a governare, per continuare ad essere delegati ad un pilota automatico euro atlantico.

Leave a Reply

Powered by Blogger.
© 2010 Massimo Lizzi Suffusion theme by Sayontan Sinha. Converted by tmwwtw for LiteThemes.com.