Post più vecchio Post più recente

Offresi democrazia «illimitata»

Chiunque si sia cimentato come blogger o come admin di una comunità virtuale avrà fatto i conti con l'affitto di un server e avrà scorso in rassegna tante offerte «vantaggiose», tra cui quelle che offrono spazio illimitato, banda di traffico illimitata, database illimitati, email illimitate, indirizzi ip illimitati, tutto illimitato e magari gratuito. Gli ex principianti scrivono sempre e subito sui forum di supporto di diffidare di tali offerte, perchè di illimitato, fisicamente, non può esistere nulla, e i limiti in un modo o nell'altro te li ritrovi. Meglio, molto meglio le offerte che te li dichiarano onestamente. Magari li puoi contrattare. Ecco, io penso che chi offre o propone o sostiene qualcosa di illimitato, con intenzione o senza rendersene conto, finisce per sostenere qualcosa di truffaldino. Per Metilparaben, diamo certo per scontata la buona fede, e così lo commentiamo (plurale maestatis, giusto per allargare un po' i nostri limiti).

Posso dire che Alessandro Capriccioli è un pedofilo? Posso dire Che Alessandro Capriccioli fa aumentare la criminalità, l'insicurezza, che ci ruba la casa, il posto di lavoro, che abbassa il nostro potere d'acquisto, che è incompatibile con la democrazia e con la nostra cultura? Che in definitiva, sarebbe molto meglio che il signor Alessandro Capriccioli non fosse tra noi? Posso dire che il signor Alessandro Capriccioli deve essere ucciso? Posso dire che dobbiamo organizzarci per uccidere Alessndro Capriccioli?

Sono sicuro che Alessandro Capriccioli converrà con me, che tutte queste cose, o almeno alcune, non si possono dire. Sono diffamazione, calunnia, istigazione all'odio, alla violenza, a delinquere. E non soltanto opinioni.

Una volta stabilito che alcune cose non si possono dire, esisterà una discussione su cosa è lecito e non è lecito dire. E qualcuno sosterrà che quel che è illecito dire contro un individuo è altrettanto illecito dirlo contro un intero gruppo umano. Di qui la inamissibilità del razzismo. O del fascismo. Poiché la libera espressione degli intolleranti, dei violenti è un fatto che limita concretamente la libertà degli altri, dei loro avversari, dei loro capri espiatori. Se i limiti non sono stabiliti con un patto, il più forte, il più violento, il più intollerante, impone di fatto i suoi limiti.

La risposta di Metilparaben è una scorciatoia, un modo semplice di risparmiarsi la fatica di questa discussione che è invece ineludibile. La stessa democrazia non è un sistema che esiste allo stato puro, sospeso in un vuoto pneumatico. E' il prodotto di una storia, è disegnata su un modello. La nostra è (o vorrebbe essere) una democrazia liberale. Determinata da regole, contrappesi e limiti, dalla tutela dei diritti delle minoranze. La maggioranza non può decidere quello che vuole, può decidere entro i limiti della Costituzione. Una democrazia liberale discute e decide i suoi limiti.

Riferimenti:
Chi ha sdoganato Casapound
Chiudere Casapound?

Dovremmo rivendicare, nel nome della tolleranza, il diritto a non tollerare gli intolleranti. Karl Popper, La società aperta e i suoi nemici, 1945
La tolleranza illimitata porta alla scomparsa della tolleranza. Se estendiamo l'illimitata tolleranza anche a coloro che sono intolleranti, se non siamo disposti a difendere una società tollerante contro gli attacchi degli intolleranti, allora i tolleranti saranno distrutti e la tolleranza con essi. Karl Popper, La società aperta e i suoi nemici, 1945

Leave a Reply

Powered by Blogger.
© 2010 Massimo Lizzi Suffusion theme by Sayontan Sinha. Converted by tmwwtw for LiteThemes.com.