Post più vecchio Post più recente

Gli uomini rispetto al femminismo

Ogni movimento di liberazione ha avuto una controparte dominatrice che, in qualità e quantità, ha espresso importanti traditori. Personalità (in apparenza) contro i propri interessi, schierate dalla parte della liberazione. Aristocratici alla testa delle rivoluzioni liberali. Borghesi teorici del socialismo, fondatori di sindacati e partiti operai. Bianchi, storici, politici e militari, in lotta contro il colonialismo e lo schiavismo. Cristiani e laici, intellettuali, militanti, contro l'antisemitismo e la preservazione della memoria. Nulla di corrispondente sembra esistere nei confronti del movimento delle donne. Non saprei citare uomini che abbiano dato un contributo significativo, teorico e pratico al femminismo, all'uguaglianza tra i sessi, alla ridefinizione delle identità di genere. Rispetto al femminismo, gli uomini sembrano capaci soltanto di tre atteggiamenti: 1) l'ostilità; 2) l'indifferenza; 3) il rapporto aleatorio contro un nemico comune.

* * *

(...) cosa hanno fatto gli uomini per loro stessi (?) 
La cultura maschilista prevede anche per loro ruoli e modelli che, nonostante li collochino in una posizione di potere, immagino siano comunque una gabbia.
Mi pare che nel loro percorso le donne abbiano in qualche modo cercato di guardare a loro stesse certamente come donne e rispetto agli uomini ma in ultima analisi fondamentalmente, rivendicando una pluralità di modelli, si sono pensate come esseri umani, con aspirazioni e caratteristiche diverse. il femminismo, credo, nella sua eterogeneità e pluralità di idee, ha dato un respiro universalista alla lotta di emancipazione femminile, dando rilievo alla differenza più che all'uguaglianza.
Gli uomini hanno fatto un percorso di questo tipo, che scardinasse i ruoli in cui la cultura patriarcale li ingabbia? E lo hanno fatto come ripensamento di sè profondo, con la stessa capacità di coinvolgimento di massa che ha avuto il femminismo, che ha coinvolto donne diversissime, appartenenti a tutte le classi sociali?
Non so, è che mi pare di sentire sempre considerazioni su come sono cambiate le donne e su quanto sono disorientati gli uomini che non sanno più cosa vogliono le donne e blabla. (Tk)

Leave a Reply

Powered by Blogger.
© 2010 Massimo Lizzi Suffusion theme by Sayontan Sinha. Converted by tmwwtw for LiteThemes.com.