Post più vecchio Post più recente

Il desiderio palestinese di uno stato binazionale

Commento a I pericoli di uno Stato binazionale di Abraham B. Yehoshua


Non sono (...) d'accordo con Yehoshua (...) sul desiderio dei palestinesi di uno stato binazionale. Non vedo un motivo che sia uno per cui non dovrebbero desiderarlo.

* * *

Penso che lo stato binazionale sia il desiderio della maggioranza dei palestinesi. penso che sia ovvio e non vedo cosa possa esserci di male (Yehoshua pensa che ci sia). E' certamente ciò che più si avvicina a una soluzione giusta, soprattutto ai loro occhi.
Se fossi palestinese lo penserei profondamente.
Penso poi che la maggioranza dei palestinesi è pronta alla soluzione due stati pur di vivere in pace e decentemente, invece che nello stato di cattività in cui sono tenuti da almeno 40 anni. 

* * *

Lo penso perchè sono stati sbattuti fuori da casa loro.
Lo sapevano anche i padri fondatori di Israele.
Basta leggere qualsiasi palestinese.
Quella era casa loro. 
Detto questo, Israele esiste. esitono gli israeliani che sentono quella come casa loro e la maggioranza dei palestinesi ne prende atto e vuole avere finalmente una casa degna di questo nome a fianco di Israele.
Ma se oggi si proponesse uno stato binazionale, i palestinesi non avrebbero una ragione una per non accettarlo.
E non c'è una ragione una perchè questo non sia lecito.

* * *

Questo è uno dei sondaggi più recenti che sono riuscita a trovare (ma credo di averne letti di ancora più recenti che confermano questi risultati). 
http://www.haaretz.com/news/diplomac...state-1.325793
(...) parliamo dei sondaggi.
In genere il committente è di parte israeliana e il senso della domanda posta è la valutazione di quanto sono pronti i palestinesi a vivere in pace con gli israeliani, accettando l'esistenza di israele. insomma, vogliono vedere (o dimostrare al mondo, a seconda del committente) se i palestinesi vogliono buttare a mare gli ebrei.
L'unica risposta ritenuta valida come dimostrazione di volontà di pace è la soluzione a due stati. se si parla di stato unico, binazionale o islamico, in genere e in base al committente, le percentuali si buttano più o meno in unico calderone: i palestinesi non vogliono la pace.
E questo lo sanno anche gli intervistati, più o meno. l'unica opzione accettata da israele e dalla comunità internazionale per "fare la pace" è la soluzione a due stati.
In gran parte, i palestinesi sono pronti ad accettarla. accettano la resa, pur di vivere in pace.
Altro elemento da considerare è che in questi sondaggi gli intervistati sono i palestinesi dei territori, raramente sono inclusi i palestinesi della diaspora, da sempre per lo stato unico, e i palestinesi israeliani che spingono perchè israele stesso diventi stato binazionale.
Come ho già detto, è ovvio che sia così. Era così quando sono stati sbattuti fuori dalla loro casa, è stato così per un po', poi hanno accettato la soluzione a due stati e dopo 20 anni, durante i quali i fatti sul terreno hanno reso impossibile una spartizione che prevede uno stato degno di questo nome per il popolo palestinese, si ritorna a parlare di stato unico.
Del resto, da sempre, le opposizioni allo stato unico sono israeliane.

* * *

(...) è sempre stato così, nonostante i palestinesi siano stati e probabilmente sarebbero pronti ad accettare una soluzione a due stati, pur di avere la pace e una vita degna di un essere umano.
(...) cosa vorrei io (...) in un mondo ideale vorrei uno stato unico, figuriamoci, nel mio mondo ideale non ci sono neanche stati!
In quello reale sarei invece per la soluzione a due stati, per vedere riconosciuto il diritto dei palestinesi ad avere una casa degna di questo nome ma anche il diritto del popolo ebraico alla loro, in un mondo in cui sono stati da sempre perseguitati.

Leave a Reply

Powered by Blogger.
© 2010 Massimo Lizzi Suffusion theme by Sayontan Sinha. Converted by tmwwtw for LiteThemes.com.