Post più vecchio Post più recente

Il governo tecnico



Che il governo tecnico sia poco compatibile con la democrazia, se non una autentica contraddizione, lo si può capire dalla stessa nomina del professor Monti a senatore a vita, decisa dall'attento e scrupoloso Napolitano, di modo che il futuro premier favorito, non sia una persona esterna alla politica e alle istituzioni. Qualsiasi cosa ne pensi Gramellini, questo suo articolo rende bene l'idea di come un governo tecnico sia un governo presieduto e formato, non tanto da tecnici ed esperti prestati alla politica, quanto da persone appartenenti al potere meno visibile, ora costrette a collocarsi in prima linea per l'inettitudine del potere più visibile. In una visione complottista sono i burattinai che si devono mettersi a fare anche i burattini.

Verso il Presidente della Repubblica ho stima e fiducia. Nel grafico mostrato da Giglioli, concorrerei all'ascesa della linea verde, ma non condivido lo sbocco che il Quirinale intende dare alla crisi. Condivido poco lo stesso ragionamento di Giglioli, il quale in sostanza dice che certo sarebbe bello avere governo e parlamento rappresentativo, ma la politica si è finora dimostrata incapace di esprimere questo e così ci tocca il governo tecnico. Invece di lamentarsene, la politica riaquisti legittimità. Ma chi ha deciso che la politica non è più legittima ed è invece legittimo il professor Monti? Il sondaggio a favore di Napolitano? Anch'io sono favorevole a Napolitano, ma non ad ogni sua decisione, ad ogni sua opinione. I cittadini italiani hanno tutto il diritto di decidere la conferma di Berlusconi. Oppure di eleggere al suo posto Bersani. Oppure di decidere che nè Berlusconi, nè Bersani vanno bene e di far emergere una terza forza.

Se Giglioli fosse realmente conseguente con il suo ragionamento, dovrebbe sostenere che si chiude il parlamento e si fa il governo Monti, si realizza in nome dell'emergenza finanziaria una chiara sospensione della democrazia. Così si mette realmente da parte la politica. Invece qui si fa il governo Monti con tutta la politica "incapace" e "delegittimata" messa insieme, Pdl, Pd e Terzo Polo, compresi gli Scillipoti, le Carlucci e i Calearo.

Se due o più partiti vogliono mettersi insieme per fare le cose che dice la BCE nulla di male: formino una alleanza elettorale e si prensentino al voto con quel programma. Vedremo se passeranno o se emergerà un altra forza che vuole il default (come l'Islanda) o che ha un'altra ricetta per risanare il debito. L'Europa può esigere il rigore finanziario, ma come lo realizziamo dovrebbero essere solo affari nostri.


I governi cosiddetti tecnici o amministrativi sono i peggiori governi politici che si possa immaginare, il loro scopo è quello di fare il contrario di ciò che la sovranità popolare ha indicato, sono antipopolari e reazionari.

(Palmiro Togliatti, durante il discorso alla Camera dei Deputati, 1963)

Leave a Reply

Powered by Blogger.
© 2010 Massimo Lizzi Suffusion theme by Sayontan Sinha. Converted by tmwwtw for LiteThemes.com.